“La mala educacion”

L’amore nelle sue forme più amare, lo scambio di persona, l’innocenza perduta: ci sono proprio tutti i topoi del regista in questa controversa pellicola dal sapore noir.
Un triangolo (ma i personaggi principali sono addirittura 4) amoroso tutto al maschile, un intreccio morbido e morboso, sullo sfondo il gusto cinefilo e la spagna sfaccettata di un regista sempre sopra le righe, anche quando si ripete. Erotismo e un po’ di autocelebrazione.
Da segnalare il lungo pezzo di "cinema nel cinema" che viene contrabbandato per verità e illude lo spettatore per quasi mezzo film.
Buone le interpretazioni degli attori, diligente e senza troppi slanci la regia, il film brilla soprattutto per la sapiente costruzione narrativa (tutta basata sul contrasto realtà/finzione).
Il finale comunque non soddisfa pienamente.
Film complesso e psicanalitico,è comunque una delle opere migliori dell’ultimo Almodovar, più di un gradino al di sotto dell’insuperato "Tutto su mia madre".

Voto:7+

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...